Vacanze rovinate? No! Devi sapere che il meteo in montagna può cambiare rapidamente. Anche se il weekend che hai prenotato ha davanti a sé 3 giorni di pioggia, questo non vuol dire che pioverà sempre.

Detto questo, è sempre meglio evitare di programmare escursioni impegnative nel caso in cui arrivi una brutta tempesta.

In quest’altro articolo puoi infatti scoprire cosa fare nelle vicinanze del lago di Molveno quando piove, tra cui Sport e relax ad Andalo life, visite ai Castelli e Pattinare sul ghiaccio.

La vicinanza a Trento sicuramente suggerisce piacevoli passeggiate per i negozi o i musei della città, così come degustazioni programmate.

Su Groupon molto spesso ci sono offerte relative a spa o a ristoranti nelle vicinanze, provate a darci un’occhiata.

Si parte quindi alla scoperta del MUSE, il Museo delle Scienze di Trento, adatto sia ad adulti che piccini, con tante installazioni interattive per imparare facendo.

Si prosegue quindi al Castello del Buonconsiglio, tra i maggiori complessi monumentali del Trentino-Alto Adige con all’interno anche una caffetteria.

Per entrare è necessaria la prenotazione online (causa emergenza Covid19) ed è possibile acquistare anche l’accesso alla torre delľ aquila. Non vi è però la possibilità di salire in cima, ma di vedere degli affreschi.

Il castello si innalza su diversi piani e in ognuno di essi vi sono stanze con artefatti e monumenti che ricostruiscono la storia del posto, ed ogni piano ha un periodo storico oltre a numerosi quadri e dipinti.

La vostra visita potrebbe durare circa due ore.

Le Gallerie di Piedicastello: Galleria Nera è il tunnel dedicato alle suggestioni, è lo spazio dell’impatto visivo. 300 metri ininterrotti di grandi installazioni, di storia e di storie di chiara forza emotiva.

La Galleria Bianca, invece, offre spazi per eventi, esposizioni temporanee e attività di formazione.

Cantine Ferrari F.lli Lunelli

Il fascino della scoperta dei segreti delle Cantine Ferrari, lo stupore nell’osservare gli affreschi di Villa Margon e il piacere nel degustare i piatti dello Chef Edoardo Fumagalli di Locanda Margon.

Villa Margon

Un tesoro che si svela nel verde fittissimo di boschi secolari e filari ricamati alle pendici dei monti che abbracciano Trento. E’ Villa Margon, dimora cinquecentesca tra le più belle e antiche di tutto l’arco alpino, oggi sede di rappresentanza del Gruppo Lunelli.

Racchiusi nelle sue stanze, oltre cinquecento anni di storia, a partire dal Concilio di Trento, in occasione del quale la Villa ha ospitato cardinali e prelati giunti da tutta Europa, nonché l’imperatore Carlo V, le cui gesta, non a caso, sono esaltate in uno dei ciclo di affreschi che impreziosiscono la villa.

Previous reading
All’interno dell’Ex Montecatini di Mori (Alumental)
Next reading
Bolzano dall’alto: la Passeggiata del Guncina